ICMQ e MWH, parte di STANTEC, presentano Envision all’Ambasciata Canadese

Si è svolto mercoledì 26 ottobre nella prestigiosa sede dell’Ambasciata canadese a Roma un evento di presentazione del protocollo Envision organizzato da ICMQ e MWH.

Alla presenza dell’Ambasciatore Peter Mc Govern, del Primo Segretario per gli Affari Commerciali Anita Baidwan e del delegato commerciale Patrizia Giuliotti, sono intervenuti numerosi esponenti del mondo delle costruzioni, della progettazione,  delle infrastrutture (dalle reti elettriche alle reti ferroviarie, dalle compagnie petrolifere alla produzione di energie rinnovabili),   del mondo finanziario, nonché alcuni rappresentanti delle istituzioni. Tra i relatori sono intervenuti, inoltre, Pieter van der Zwet, Managing Director di MWH in Olanda e capo del comitato direttivo di MWH in Europa, Emanuela Sturniolo, Amministratore Delegato di MWH in Italia e Lorenzo Orsenigo, Vice Presidente di ICMQ.

E’ stata un’interessante occasione di diffusione dei principi del protocollo che, introdotto nel 2012 da ISI, Institute for Sustainable Infrastructure negli Stati Uniti, e ora disponibile anche in Italia con la certificazione da parte di ICMQ ed MWH, valuta la sostenibilità delle infrastrutture attraverso la misura degli effetti che queste producono su ogni aspetto della vita dell’uomo e dell’ambiente circostante.

Il termine infrastruttura secondo Envision è molto ampio e comprende non solo le opere legate alla viabilità, ma tutte le strutture relative per esempio alla produzione di energia, al trattamento dei rifiuti, alla gestione delle acque, al paesaggio, alle telecomunicazioni. Proprio per questo, alto è stato l’interesse da parte di soggetti che operano in Italia e che cominciano ad essere consapevoli che la sostenibilità è ormai un valore imprescindibile.

img_2662img_2717