skip to Main Content
Progetto BCIT North Campus Infrastructure

Progetto BCIT North Campus Infrastructure

Il progetto North Campus Infrastructure della British Columbia Institute of Technology ottiene il livello Gold per infrastrutture sostenibili.

Il North Campus Infrastructure Project presso il British Columbia Institute of Technology (BCIT) di Burnaby, British Columbia, è il recente vincitore del premio Envision Gold per infrastrutture sostenibili.
“Il continuo impegno della comunità in tutto il North Campus Infrastructure Project ha permesso a BCIT di comprendere appieno le esigenze della propria comunità e di guidare le opportunità di sviluppo e di rinnovamento che offrono benefici a lungo termine. Questo riconoscimento distingue ulteriormente BCIT per il suo forte impegno e la sua leadership nella sostenibilità “, ha affermato Kathy Kinloch, Presidente di BCIT.

Contesto e ambito del progetto
Finanziato dalla Provincia della British Columbia, dal Fondo per gli investimenti strategici delle istituzioni post-secondarie del governo del Canada e dal progetto BCIT, il progetto North Campus Infrastructure fornisce un aggiornamento critico all’infrastruttura elettrica del campus. L’energia elettrica presso il Burnaby Campus viene attualmente fornita attraverso due stazioni di ricezione ad alta tensione (HV) all’interno del campus denominate Goard Way e Canada Way, che sono collegate al servizio HV da 12,5 kV fornito da BC Hydro.
“Congratulazioni a BCIT per aver ricevuto il premio Envision Gold per le infrastrutture sostenibili. Questo è un grande esempio dell’impegno del nostro governo a costruire spazi di apprendimento moderni a beneficio degli studenti, dei docenti, della comunità e dell’ambiente. Questi aggiornamenti infrastrutturali stimolano l’innovazione e la crescita a lungo termine, creando buoni posti di lavoro per i canadesi “, ha affermato l’onorevole Navdeep Bains, ministro dell’Innovazione, Scienza e Sviluppo economico.

“Il BCIT stabilisce il gold standard per l’innovazione e pone le basi per altri campus in Canada”, ha affermato Melanie Mark, Ministro per l’istruzione e la formazione avanzata. “Questo progetto si sta impegnando a costruire un campus più sostenibile e resiliente e mostra l’impegno del nostro governo verso un piano CleanBC per costruire un futuro più pulito e luminoso per le generazioni a venire”.
CleanBC mira a ridurre l’inquinamento climatico e promuovere soluzioni efficienti dal punto di vista energetico, creando al contempo più posti di lavoro e opportunità per le persone in tutta la provincia.
Nel 2015, la BCIT ha valutato le condizioni di tutte le sue utilities sotterranee per il Burnaby Campus. L’obiettivo della valutazione era di aiutare BCIT a comprendere meglio le condizioni di ciascuna utility e pianificare di conseguenza gli investimenti in manutenzione e infrastruttura. La valutazione delle condizioni ha rivelato che la stazione di ricezione di Canada Way sul lato nord del campus e la relativa infrastruttura elettrica era a rischio critico di fallimento. Poiché questa infrastruttura critica si avvicina o supera la sua vita utile, i componenti di ricambio sono stati difficili da reperire, rendendo necessaria la sostituzione del sistema. Qualsiasi interruzione del servizio elettrico al BCIT avrebbe un impatto significativo sulle operazioni del campus, come la chiusura temporanea della programmazione educativa. Come tale, BCIT ha reso la sostituzione della stazione di ricezione di Canada Way e delle relative infrastrutture elettriche una delle sue massime priorità.

L’obiettivo principale del progetto del North Campus Infrastructure da $ 46,9 milioni è di migliorare la resilienza e l’affidabilità dell’infrastruttura elettrica sul lato nord del Burnaby Campus. Il progetto prevede la costruzione di una nuova sottostazione elettrica per sostituire l’ormai obsoleta Canada Way che riceve una sottostazione che alimenta circa il 50% del campus, inclusi tutti i programmi educativi basati sul commercio del campus. Il progetto comprende anche la sostituzione di 11 sottostazioni e di tutte le relative infrastrutture e la creazione di una nuova connessione BC Hydro all’angolo di Carey Ave e Canada Way. La nuova infrastruttura di backbone elettrica sul lato nord del campus comprenderà tre principali servizi elettrici: alta tensione (HV -12.5 / 25kV); bassa tensione (LV – inferiore a 750 V); e un servizio di telecomunicazioni, controllo e sicurezza. Il progetto include anche una serie di miglioramenti e aggiunte allo spazio pubblico.
BCIT ha lavorato in stretta collaborazione con Stantec, PCL Constructors Westcoast, R.F. Binnie & Associates e PFS Studio consegnano questo progetto sostenibile pluripremiato.

Il sistema di Envision esamina l’impatto di progetti infrastrutturali sostenibili nel loro insieme, attraverso cinque categorie distinte: Qualità della vita, Leadership, Assegnazione delle risorse, Mondo naturale, e Clima e Resilienza. Queste aree chiave contribuiscono agli impatti sociali, economici e ambientali positivi su una comunità.
“Ottenere la certificazione Envision Gold è il risultato degli sforzi di collaborazione dei nostri partner, che abbracciano tutte le discipline e organizzazioni, tutti coloro che si dedicano alla consegna di questo progetto innovativo e sostenibile al BCIT”, afferma Quin MacKenzie, responsabile del design sostenibile, Stantec . “Stantec si impegna a sostenere gli obiettivi di sostenibilità e resilienza dei nostri clienti e insieme abbiamo progettato un progetto che porrà le basi per lo sviluppo continuo del campus anche nel futuro.”

I fattori chiave che contribuiscono al progetto North Campus Infrastructure per ottenere un premio Envision Gold comprendono:

Rispondere alle esigenze degli stakeholder
Questo progetto è unico in quanto integra un aggiornamento infrastrutturale necessario con l’input delle parti interessate acquisito attraverso lo sviluppo di un piano di campus più ampio. BCIT ha sviluppato un Piano Campus dal 2013 per guidare le opportunità di sviluppo e di rinnovamento. Per sviluppare questo Piano Campus, il BCIT ha condotto un programma di coinvolgimento degli stakeholder in due fasi per tenere adeguatamente conto e acquisire le esigenze, gli obiettivi e le problematiche della comunità del campus. L’input delle parti interessate ha svolto un ruolo chiave nello sviluppo del progetto North Campus Infrastructure. Ad esempio, le parti interessate hanno richiesto più percorsi ciclabili; spazi pedonali aggiuntivi nel campus; più spazi esterni coperti per sedersi, mangiare e socializzare; e più parcheggi dedicati specificatamente ai veicoli con car sharing. Tale input è stato accolto nella riprogettazione di English Street come parte di questo progetto. La strada inglese, ribattezzata in inglese, diventerà un corridoio pedonale che collega il lato est e quello ovest del campus e nel progetto verrà incorporato anche un ulteriore parcheggio per le auto. Il progetto comprende anche lo sviluppo di nuove piste ciclabili lungo Carey Avenue.

Progettare per essere resilienti alle mutevoli condizioni
Si prevede che l’area di Burnaby subirà una serie di trasformazioni causate dai cambiamenti climatici nei prossimi anni, comprese le temperature di riscaldamento; periodi più secchi durante i mesi estivi; più precipitazioni in autunno, inverno e stagioni primaverili; e più frequenti e intensi eventi di tempesta. Il progetto BCIT North Campus Infrastructure è progettato per essere resiliente a questi cambiamenti previsti. Ad esempio, più del 60% della superficie del progetto ha un alto valore di indice di riflettanza solare (SRI) che manterrà le superfici fredde in presenza di radiazione solare. Il paesaggio del progetto servirà anche a mitigare le “isole di calore” localizzate e contribuirà a un microclima più fresco del campus durante l’aumento previsto di periodi di siccità e temperature dell’aria ambiente aumentate.
Gli aggiornamenti elettrici completeranno e miglioreranno l’iniziativa per BCIT e BC Hydro per progettare e costruire la prima Smart Microgrid del Canada. Le microgrid possono funzionare in modo indipendente e collaborativo, contribuendo a bilanciare la generazione di energia con la domanda e riducendo il potenziale di blackout in eventi meteorologici estremi. Sarà in grado di integrare le attuali fonti energetiche come l’idroelettrico e il gas naturale, con fonti alternative come la biomassa, il solare e il vento. Ciò supporta la visione per il BCIT di disporre di un’infrastruttura energetica più resiliente e affidabile con il potenziale per il campus di operare fuori rete in futuro, in caso di emergenza o altre interruzioni di corrente.

“BCIT è la prima istituzione educativa in Canada ad avere la sostenibilità di uno dei suoi progetti infrastrutturali convalidati attraverso un rigoroso processo di terze parti contro l’infrastruttura di Envision”, afferma Melissa Peneycad, l’amministratore delegato della Institute for Sustainable Infrastructure. “Spero che il successo di questo progetto incoraggi le altre istituzioni educative a seguirle nella pianificazione, nella progettazione e nella fornitura di infrastrutture più sostenibili e resilienti. ISI è lieta di presentare il progetto North Campus Infrastructure con un premio Envision Gold. Congratulazioni a tutto il team per questo straordinario risultato. ”

 

 

Back To Top