skip to Main Content
MASTERPLAN - Individuazione degli ambiti territoriali

 

E’ stato registrato il progetto del “Passante di Bologna”, potenziamento in sede del sistema autostradale e tangenziale di Bologna, Autostrada A14 Bologna-Bari-Taranto – Tratto Bologna Borgo Panigale-Bologna San Lazzaro (nell’immagine sopra riportata: MASTERPLAN – Individuazione degli ambiti territoriali).

Il progetto del Passante di Bologna prevede l’ampliamento del sistema viario esistente mediante la realizzazione di una piattaforma a tre corsie più corsia di emergenza per senso di marcia, sia sull’A14 che sulla tangenziale, ed è stato sviluppato confrontandosi con le best practices internazionali nel settore delle infrastrutture viarie.

Il potenziamento del nodo autostradale bolognese rappresenta un’opportunità a scala territoriale per qualificare la città e per i quartieri che attorno ad essa gravitano attraverso:

– Interventi di ri-forestazione urbana;

– Potenziamento, ampliamento o implementazione di parchi urbani attrezzati e parchi agricoli;

– Deimpermeabilizzazione e rinaturalizzazione di aree dismesse;

– Ricucitura urbanistica del territorio mediante il potenziamento della mobilità sostenibile (percorsi ciclopedonali) e la riqualificazione di spazi e percorsi limitrofi all’infrastruttura (porte e attraversamenti);

– Inserimento architettonico degli elementi tipologici dell’infrastruttura (cavalcavia, barriere acustiche, gallerie foniche, portali di segnaletica variabile);

– Implementazione delle mitigazioni acustiche.

Il Passante di Bologna valorizza le qualità paesaggistiche dei territori attraversati, rispettandoli, e minimizza l’inquinamento acustico e le emissioni, integrando tra loro azioni di miglioramento ambientale e interventi di riqualificazione della percezione dell’opera dall’esterno.

Si tratta del primo progetto autostradale registrato in Europa, come primo step dell’iter di certificazione secondo il Protocollo Envision.

 

 

 

 

Back To Top