skip to Main Content

Due dei parchi eolici di Edison Rinnovabili (già e2i Energie Speciali) – l’integrale Ricostruzione di Castiglione Messer Marino e Roccaspinalveti – situati in Abruzzo hanno ottenuto la certificazione Envision livello Platinum.

 

Edison Rinnovabili (già E2i Energie Speciali) è una delle aziende leader nel mercato eolico italiano con una capacità installata di circa 724 MW, 40 parchi eolici e 3 impianti fotovoltaici.

Le Integrali Ricostruzioni dei parchi eolici di Castiglione Messer Marino e Roccaspinalveti fanno parte di un piano di Repowering che E2i, prima in Italia, sta portando avanti con l’obiettivo di aumentare la propria produzione di energia verde e, allo stesso tempo, minimizzando l’impatto sul territorio attraverso la riduzione del numero delle turbine eoliche e il consolidamento del rapporto con le Comunità locali.

In Abruzzo, provincia di Chieti, all’inizio degli anni 2000 l’azienda aveva installato 188 turbine eoliche per un totale di 114 MW. Dopo una prima fase di Repowering conclusa nel 2019, che ha portato ad una potenza complessiva dell’area di 131 MW, questa seconda fase permette di aumentare la capacità complessiva installata fino a 145 MW.

In questi progetti di repowering, le attività sono state concentrate:

  • nel Comune di Castiglione Messer Marino, in cui le 24 turbine dismesse sono state sostituite da 4 turbine eoliche VESTAS V114 raggiungendo una capacità installata totale di 13,2MW;
  • nel Comune di Roccaspinalveti, in cui le 23 turbine dismesse sono state sostituite da 9 aerogeneratori VESTAS V114 per una capacità installata complessiva di 29,7 MW.

La seconda fase di repowering in Abruzzo ha consentito di ottenere positivi riscontri dal punto di vista ambientale rispetto agli impianti esistenti, in particolare:

  1. Riduzione dell’effetto selva, ovvero riduzione del 72% del numero di nuovi aerogeneratori rispetto all’esistente nella medesima area
  2. Incremento di 1.5 volte la potenza complessiva rispetto agli impianti esistenti dismessi, raddoppiando nel contempo la produzione attesa.

Il layout del progetto ha considerato la natura geologica del terreno, il suo andamento plano-altimetrico nonché il preciso obiettivo di E2i di sfruttare il più possibile la viabilità e le infrastrutture esistenti, al fine di minimizzare gli impatti sull’ambiente.

La produzione annua prevista per questi nuovi impianti sarà di ca. 114 GWh / anno, il doppio rispetto a quello degli impianti dismessi, pari al fabbisogno energetico di 42.000 famiglie nel contesto del mercato energia in Italia. La produzione di energia elettrica consentirà annualmente di evitare inoltre l’emissione in atmosfera di 32.000 tonnellate di CO2.

Il raggiungimento del livello Platinum testimonia la sostenibilità dei progetti di Repowering prendendo in considerazione gli aspetti sociali, ambientali ed economici delle Comunità locali e sottolinea quanto E2i ponga attenzione all’intero ciclo di vita, dallo sviluppo e progettazione alla fase di costruzione, esercizio e dismissione.

Back To Top